fantasy

Il cerchio magico

Il cerchio magico è un rituale neo-pagano, che ha però origini molto più antiche. L’obbiettivo è quello di creare con la visualizzazione uno spazio sacro, che divida il mondo dello spirito da quello materiale e facilitare la concentrazione, la sacralità del rituale e la comunione con le divinità. Il cerchio è senza inizio e senza fine, rappresenta l’infinito, l’universo ciclico, la vita che si ripete di continuo. Indica anche la perfezione, esprime l’eterno della divinità che agisce continuamente su ogni cosa.
Il cerchio è anche un simbolo di protezione e per questo è spesso usato in magia.
Il cerchio (come la spirale) è il simbolo del tempo. Si svolge in 3 fasi principali:
1) chiusura (cerchio viene tracciato)
2) opera (il rituale, meditazione)
3) apertura (il cerchio viene riaperto)

prima di tracciarlo è necessario pulire l’area destinata a lui, sia fisicamente che psichicamente.
Il cerchio ottimale ha un diametro di 3 metri, viene composto materialmente con sale grosso e delimitato da pietre  di quarzo o candele nei punti di forza.

 

 

 

 
..
 

fantasyultima modifica: 2008-12-05T01:19:00+01:00da moonfaire
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento