Il pianeta X

La leggenda di Nibiru e del Pianeta X

nibiru_and_the_anunnaki2.jpg

Per il 2012 spesso si sente parlare della comparsa di Nibiru o del Pianeta X e del suo passaggio nel Sistema Solare, con varianti di storie sul passaggio più o meno vicino alla Terra.

Le leggende che circolano su Nibiru ed il Pianeta X,sono nate in seguito ad analisi archeologiche errate di un singolo archeologo, Zecharia Sitchin, ed in seguito alla diffusione di falsi filmati e di false notizie…..

 

Scarica pdf per approfondire:QUESTIONI CELESTI

Non è un caso che tantissimi archeologi abbiano studiato i Sumeri ma solo Zecharia Sitchin abbia fatto quelle affermazioni, infatti egli fa un’interpretazione del tutto personale di alcuni elementi della mitologia Sumera, considerando alcune cose in modo poco oggettivo, riducendo l’attendibilità delle sue affermazioni. In tale proposito, molti studiosi hanno rilevato gli errori di interpretazione di Sitchin, screditando di fatto tutto il suo lavoro;nessun è mai giunto alle sue conclusioni analizzando le stesse cose che egli ha studiato.

È interessante notare come al Pianeta X e a Niburu sono poi state attribuite tutta una serie di leggende catastrofiche, alcune scopiazzate da quelle per l’anno 2000 ed altre più o meno vengono continuamente riciclate.

Inoltre, l’esistenza di questo fantomatico pianeta scientificamente è impossibile, in quanto le orbite attuali dei pianeti “interni” (Terra compresa) del sistema solare sono troppo stabili e non presentano anomalie (anche minime) in grado di supportare tale ipotesi. Ora per Sitchin & Co. L’ipotetico pianeta dovrebbe avere una massa da 2 a 5 volte quella della Terra ed essere lontano dal Sole da 50 a 100 unità astronomiche. Fino ad oggi nessun corpo celeste si è rivelato oltre l’orbita di Plutone; inoltre, si è dimostrato che le perturbazioni in parte possono essere derivate da errori di calcolo o da margini di imprecisione degli strumenti. Sono solo supposizioni dunque senza il minimo fondamento scientifico. in quasi cinque miliardi di anni (età stimata del Sistema Solare), i pianeti interni avrebbero dovuto avere tutto il tempo necessario per stabilizzare le loro orbite. Oggi le orbite planetarie sono perfettamente conosciute e soprattutto, MOLTO STABILI. Non ci sono anomalie gravitazionali tali da giustificare la possibile presenza di un gigantesco oggetto celeste sconosciuto. Tutte le (piccolissime) anomalie che si registrano sono perfettamente spiegabili con le attuali tecnologie e conoscenze e nulla fa supporre la presenza di altri pianeti (addirittura più grandi di Giove).

Il Sistema solare non un luogo dove si entra o si esce, o a cui si possono aggiungere membri ogni qualvolta qualcuno senza il minimo fondamento scientifico, ma solo in base a proprie considerazioni, propone ciclicamente la “nuova sensazionale scoperta”.

Un pianeta esercita un’attrazione gravitazionale con tutte le conseguenze ben dimostrate in astronomia, ma evidentemente chi si è inventata la bufala di Nibiru o del Pianeta X non è preparato in materia, così come si è ignorato il fatto che un pianeta non ha alcuna orbita che va e viene, a meno che non stiamo parlando di una cometa o della Morte Nera del film Guerre Stellari.

L’impossibilità scientifica delle teorie di Sitchin era d’altronde inevitabile, infatti Sitchin non è un astronomo ma si lancia in ipotesi astronomiche, con conseguenti figuracce.nibiru0g.jpg

Ma anche gli archeologi affermano e dimostrano che le teorie di Sitchin sono completamente errate.

Il fulcro del lavoro di Sitchin si basa principalmente su traduzioni di termini sumerici, accadici, ebraici e babilonesi… il problema è come sono state fatte queste traduzioni. A quanto pare Sitchin ha ignorato alcuni elementi di base di grammatica, come fatto notare da molti, e di fatto Sitchin attribuisce alle parole un significato differente da quello che gli attribuivano gli stessi popoli sumerici e babilonesi. sumeri oltre ad aver inventato la burocrazia, la scuola e una valanga di altre cose hanno anche inventato I DIZIONARI, e molte copie sono arrivate fino a noi… e smentiscono le traduzioni di Sitchin. Ma Sitchin va oltre… trovando connessioni tra miti mesopotamici e storie che semplicemente non esistono nella letteratura dell’epoca. Tenete conto che quando parliamo di tavolette sumeriche o babilonesi non parliamo di qualche centinaio di pezzi… si stima che gli scritti originali in cuneiforme che ci sono pervenuti, contando sia collezioni private che musei, siano circa mezzo milione.
Non esiste infatti una singola tavoletta che riporti la storia di esseri chiamati Annunaki viventi su un pianeta di nome Nibiru, come non esiste una singola tavoletta che parli di 12 pianeti nel sistema solare, e gli scritti astronomici mesopotamici che ci sono pervenuti sono abbondanti

In sostanza e concludendo, gli archeologi e gli astronomi sono tutti d’accordo che le interpretazioni archeologiche di Sitchin sono errate.D’altronde l’esistenza di Nibiru o Pianeta X è di per sé impossibile, in quanto la sola ipotesi della sua esistenza viola leggi astronomiche DIMOSTRATE.

 

 

Non manca l’ipotesi cospirazionista, che sostiene che i potenti del mondo sanno dell’imminente arrivo di Nibiru e si stanno attrezzando di nascosto (a cos’altro può servire, dicono, il deposito blindato in Norvegia che custodisce i semi di tutte le piante del mondo?).

Gli astronomi di tutto il mondo sono ovviamente al corrente della cosa, ma tacciono. Come sia possibile far tacere perfettamente tutti gli astronomi della Terra, compresi quelli dilettanti, non è spiegato. Peccato, perché altrimenti potremmo sapere come far tacere anche queste bertucce parlanti che seminano annunci di catastrofi.

La cosa più comica, o forse dovrei dire patetica, è che i sostenitori dell’esistenza del Decimo Pianeta presentano quelle che secondo loro sono delle prove: fotografie del pianeta in questione, che a loro dire sarebbe così ben nascosto da essere visibile in pieno giorno.

Il pianeta Xultima modifica: 2009-02-21T00:13:00+01:00da moonfaire
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Il pianeta X

Lascia un commento