Mare, sirene e canti

 

L’ode del vento sul mare 

Am gáeth i m-muir,
Am tond trethan,
Am fuaim mara,
Am dam secht ndirend,
Am séig i n-aill,
Am dér gréne,
Am cain lubai,
Am torc ar gail,
Am he i l-lind,
Am loch i m-maig,
Am brí a ndai
Am brí dánae
Am gái i fodb feras feochtu,
Am dé delbas do chind codnu.

Coiche nod gleith clochur slébe?
Cia on co tagair aesa éscai?
Cia du i l-laig fuiniud gréne?
Cia beir buar o thig Tethrach?
Cia buar Tethrach tibi?
Cia dám, cia dé delbas faebru a ndind ailsiu?
Cáinte im gai-cainte gaithe?

Traduzione 

Io, il vento sul mare,
io, l’onda contro la terra,
io, il fragore del mare,
io, il cervo dalle sette corna,
io, il falco sulla roccia,
io, la stilla nel sole,
io, l’albero più bello,
io, il cinghiale valoroso,
io, il salmone nella pozza,
io, il lago nella pianura
io, il luogo supremo della sapienza,
io, la parola dei poeti,
io, la possente lancia di vittoria;
io, il dio che accende il fuoco alla testa.

Chi sa spiegare le grandi pietre delle montagne?
Chi preannunci le fasi della luna?
Chi sa dove dimori il sole?
Chi conduce le mandrie dalla dimora di Tethra?
Chi sono le mandrie ridenti di Tethra?
Quale toro, quale dio ha creato la linea delle montagne?
Chi è un abile poeta? Saggio io sono?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mare, sirene e cantiultima modifica: 2008-12-05T09:46:00+01:00da moonfaire
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Mare, sirene e canti

  1. Ma Cristina! Lo sai che questo tuo nuovo blog è superfantastico??? BELLLISSSSIMOOOO!!!!!!!!!!! Moltissimi complimenti!!!!!!!!
    Ma quando mi mandi i codici dei tuoi banner??? Devo assolutamente farti pubblicità!
    Baci-baci da Sandra! Ciaoooooooooo e a presto!

Lascia un commento