OROSCOPO:Acquario

l’Acquario

Il pianeta dominante è Urano, l’elemento è l’aria, la qualità è fissa; il genere è maschile.
Il Sole transita nell’Acquario approssimativamente fra il 21 Gennaio e il 19 Febbraio.
Colore da portare: il blu, perché rappresenta la spiritualità di questo segno.
Pietra portafortuna: lo zaffiro.
Metallo: lo zinco o l’argento.

Giorno favorevole: il Sabato, giorno di Saturno.
 
E’ il segno degli ideali e della fratellanza. Sul lavoro sono instancabili, cercano di migliorare la propria vita migliorando quella dei colleghi; il loro potere seduttivo proviene dall’intelletto. Sono distaccati, freddi e impersonali, ma credono nella giustizia sociale, nel buon senso, nella maturità altrui. Sono generalmente stabili, ma  inclini ad improvvisi cambiamenti di opinioni, idee, pensieri e piani. Hanno un grande bisogno di libertà, la sensazione di soffocamento data da una relazione troppo eslusiva li allontana velocemente, possono assolvere meglio al loro destino nei rapporti basati sull’amicizia. Nella loro personalità c’e una atteggiamento sognatore ed ingenuo che li porta a veloci entusiasmi e subito dopo disilludersi con la stessa illogica rapidità’ disorientando il patner.

L’Acquario è anche il segno della solitudine e di conseguenza i nativi tendono sempre ad isolarsi. Gli Acquario sono onesti, fedeli per propria imposizione e in genere godono di buona salute, a parte le estremità costantemente infreddolite. Chi appartiene a questo segno accomuna all’originalità ed all’indipendenza,ma anche un’anormale spinta all’eccesso, che può causare violente oscillazioni d’umore rendendo possibile l’assurdo, l’imprevisto e l’imprevedibile. La permalosità è peculiare del segno;cerca sempre di affermare la propria libertà d’essere e d’agire anche quando non v’è necessita. Quando non si sente amato e compreso, soffre terribilmente, cadendo in uno stato di malinconia che alle volte vira nella depressione: come detto sopra,il suo equilibrio non è dei più stabili. Tende sempre ad andare avanti, a cambiare le cose, cercare novità ad evitare le convenzioni. Il passato gli serve come esperienza durante la sua fuga sempre proiettata in avanti. L’Acquario vorrebbe sempre dominare tutto e tutti ,sopratutto i sensi e l’erotismo; quest’ultimo ha uno sfondo cerebrale più che pratico che può diventare causa prima dell’infelicità in amore. Un’eventuale infelicità affettiva è resa ancor più pesante da altre connotazioni che sottolineano quanto è bizzarro il nato in questo segno: detesta la gelosia, vissuta come castrazione assoluta della propria libertà, ma lui stesso è geloso, anche se potrebbe morire piuttosto che ammetterlo; è possessivo come pochi altri, è intransigente, dominatore e non perdona tradimenti o errori.
Raramente è fedele in amore, è più facile che lo sia in amicizia, perché le sue amicizie sono molto ponderate e sentite: l’amicizia è qualcosa che egli non concede a tutti. Disprezza tutto ciò che è pedante, limitato, banale; è piuttosto un calcolatore e, se deve intraprendere un’avventura, lo fa puntando dritto allo scopo. Il suo mondo è abbastanza utopico, fantasioso nel tentare di incasellare gli altri in categorie dai comportamenti prestabiliti. L’Acquario ha bisogno di contatti umani anche se poi è  incapace di legarsi profondamente e di gestirli con la dovuta saggezza e tolleranza. A volte è poco loquace e non è assolutamente duttile; fargli cambiare idea è praticamente impossibile. In certi casi dimostra un distacco che rasenta il disprezzo per le opinioni altrui, un’indifferenza che a volte può essere scambiata- e forse lo è- per cattiveria nei confronti altrui.

In sintesi: I nativi dell’Acquario, che sono assai in gamba, razionali ed intelligenti corrono in realtà il rischio di danneggiare se stessi e persino di diventare ipocriti, per il solo fatto di ignorare ” il fattore umano “, loro e altrui, incluse le tanto incomprese e temute emozioni e reazioni umane. Un esempio portato all’eccesso è lo scienziato che lavora incessantemente per cercare la cura universale per il raffreddore, ma dimentica di offrire un fazzoletto ed una parola di conforto a chi ne è affetto!

 

 Per chi ha la luna in Acquario

La Luna simboleggia il focolare, queste persone dirigono spesso le loro attività verso la politica di una località o di una nazione, secondo l’ampiezza o la restrizione che apportano gli aspetti planetari. Queste persone hanno ugualmente un debole per il meraviglioso. L’insieme della configurazione del tema permetterà di guidare il giudizio dell’Astrologo. A volte la potenza dell’immaginazione è tale che le speranze sono tenute come fatti compiuti prima della loro realizzazione. A casa loro o nell’intimità dei circoli privati si è affascinati dalla loro cortesia, il loro desiderio di pace che partono dal principio sincero che l’amicizia e la carità devono cominciare prima di tutto intorno a loro, prima di estendersi lontano. In cattivi aspetti la popolarità è meno certa, le speranze non si realizzano che difficilmente, gli amici provocano dispiaceri e cambiamenti sfavorevoli e manca lo spirito di concentrazione. Il funzionamento del cuore e della circolazione del sangue sono mediocri. Si producono varici. In casi particolari, l’assimilazione degli alimenti è difettosa e la vista è da controllare.

La Luna attraversa la costellazione dell’Acquario rendendo lo spirito vivace, le intuizioni intense, ed i vincoli intolleranti. Sono giorni perfetti per incontrare gli amici.
Gambe e vene (evitare le operazioni chirurgiche) sono gli organi collegati al segno zodiacale dell’Acquario.
Le gambe tendono ad affaticarsi più facilmente in questi giorni, per questo è consigliato fare massaggi in Luna Crescente rigeneranti per le gambe e per le vene (usando pomate ed olii alla consolida), in Luna Calante rilassanti e drenanti. Integrate la dieta con germogli di grano (ricco di vitamine e minerali migliora la circolazione purificando il sangue) e miglio (contribuisce alla crescita rapida e folta dei capelli), condite le verdure cotte e crude aggiungendo alghe fuco in polvere (sgonfiano e decongestionano). Se soffrite di varici assumete infusi a base di mirtillo e fate un impacco sulla zona indolenzita con infuso di  achillea a cui avrete aggiunto gocce d’ippocastano. Attenzione invece ai carboidrati (gonfiano le gambe), sostituiteli con il riso, ed ai grassi in fase di Luna Calante perché sono facilmente assimilabili in questi giorni. Gocce di olio essenziale di ginepro aggiunte all’acqua per l’idromassaggio ai piedi da sollievo a gambe gonfie e pesanti.  Al termine della giornata, nell’ora che dedicate al rilassamento ed allo yoga, visualizzate immagini rilassanti come laghi, montagne o ruscelli per liberare e purificare la mente.
Quando la Luna è in Acquario al Novilunio si programmano magie che riguardano gruppi ed organizzazioni; nella Fase Sinodica Crescente riguardanti scienza, libertà, desideri (Luna Umida), amicizia (Primo Quarto); al Plenilunio si compiono magie per favorire l’espressione artistica, la risoluzione dei problemi, le capacità extrasensoriali; nella Fase Calante ci compiono i rituali per allontanare le cattive abitudini o dipendenze (Luna Secca); e di guarigione per polpacci, ginocchia e sangue (Ultimo Quarto).

————

OROSCOPO:Acquarioultima modifica: 2009-02-21T12:50:00+01:00da moonfaire
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “OROSCOPO:Acquario

  1. Ho letto tutto d’un fiato il ritratto dell’acquario e in confronto ad altri mi sento coinvolto e descritto a pieno.
    Io provengo da una famiglia matriarcale dove insieme ad una profonda devozione ai santi , sia mia madre che mia nonna a modo loro erano a detta di molti delle streghe.
    Mia nonna conosceva Rol (Gustavo Rol) a Torino, con il quale lei insieme ad una sua amica giocavano spesso a carte in casa sua. Una volta all’inizio degli anni ottanta, hanno portato anche ne e il ricordo ancora del barboncino impagliato che aveva sul mobile dell’ingresso mi spaventa ancora.
    Detto questo mia nonna aveva delle visioni, mia mamma fino alla malattia usava il magico Grimonio e la magia delle candele per difendersi. Una cosa la devo dire attorno a loro , forse per la loro bontà o per la loro bellezza c’era molta invidia. Oggi purtroppo non ci sono più mia mamma l’ha portata via la malattia contro cui neanche le arti magiche hanno potuto molto, e la cattiveria degli altri ha ucciso mia nonna. Oggi io dopo tanti anni mi riaffaccio a questo mondo sperando di esserne degna.
    PS da poco ho scoperto che mio marito quando è nato è stato presentato alla luna da sua nonna e tenuto lontano dalle vecchie…. Che combinazione. Combinazione le streghe che conosco sono tutte belle persone

Lascia un commento